Skip to main content
content marketing
DATA
14 Settembre 2021
#SOLUZIONI
Comunicazione e Marketing, Siti Web e SEO

Content marketing per e-commerce: per vendere, non provare a vendere!

Il content marketing è tutto il marketing che rimane”

– Seth Godin

Partiamo da questo presupposto. Vitale.

A cosa ti serve un e-commerce? Il suo unico vero obiettivo era ed è quello di vendere i prodotti inseriti all’interno del suo catalogo online. Tuttavia non ci è voluto molto per comprendere il potenziale del content marketing anche nell’ambito e-commerce, ed ora un buono shop online non può farne a meno.

Il momento prima dell’acquisto è il più importante

Che tu debba portare gli utenti al sito web, credo ti sia chiaro. Il come farlo magari un po’ meno. 
Puoi sicuramente destinare del budget alla pubblicità a pagamento, ma non è quello che ti porterà risultati decisivi e costanti nel tempo.

Quando l’utente si trova in una fase di awareness, ovvero sa di voler acquistare qualcosa ma non sa ancora bene cosa, la sua ricerca partirà al 90% dal motore di ricerca. Il nostro amato Google quindi restituirà all’utente una lista infinita di risultati, nei quali potrebbe comparire il tuo e-commerce, magari anche nelle prime posizioni. 

Il motore di ricerca porta all’attenzione dell’utente contenuti di valore inerenti il prodotto che sta cercando. Quindi, viene da sé che quei contenuti devi produrli tu e non solo i tuoi concorrenti. Altrimenti non comparirai mai nella lista dei siti web affini alla ricerca del potenziale cliente.

Investi più in tempo che in pubblicità

Il content marketing è esattamente ciò che ti permette di promuovere il tuo lavoro, il tuo sito e, in questo caso, il tuo e-commerce senza intimare “Compra subito!” e diciamocelo chiaramente, rompere le scatole ai navigatori del web o a chi consulta un social network per rilassarsi durante una pausa di lavoro. L’utente preferisce di gran lunga l’approccio di insegnamento che proponi nei tuoi post sul blog (che tra l’altro ha scelto lui di leggere) piuttosto del metodo di “interruzione” tipo banner o pop-up.

Gli strumenti del content marketing per il tuo e-commerce

Pubblica la pagina delle FAQ

Una pagina FAQ è una risorsa fantastica per i potenziali clienti; sono utili per superare delicatamente eventuali obiezioni dei tuoi acquirenti.
Rispondere a domande tipiche come questa costruisce la fiducia con i clienti – l’onestà è sempre la migliore politica, e gli utenti lo apprezzano!

Il consiglio è di realizzarne una non come tutte le altre, con un layout grafico accattivante e magari con possibilità di interazione diretta per gli utenti o ancora, anche se so che è una scelta ardita, proponendo risposte a domande scomode in una parte della pagina.

Blog aziendale: racconta i tuoi prodotti

Inutile girarci intorno: il primo passaggio per fare content marketing in questi casi è quello del blog aziendale. In un tuo spazio personale puoi raccontare i tuoi prodotti, spiegare il perché sono diversi e migliori degli altri in commercio, come si usano, consigli e trend del momento.
Da un contenuto ritenuto interessante puoi ottenere contatti validi a cui poi inviare comunicazioni personalizzate ad esempio via email, via whatsapp.

Email marketing, SMS marketing e Whatsapp

Come fare web marketing per ecommerce? Ci sono strade differenti, ma questa è una delle migliori: alimentare i contatti che si sono iscritti alla tua lista. Non mandare le solite offerte di vendita o magari gli sconti di fine stagione, ma usa queste risorse per fare lead nurturing

Lead che?! Lead nurturing, spesso paragonata alla cura che hai di una pianta, annaffiandola a intervalli regolari per mantenerla in salute. La stessa cosa la puoi fare con i tuoi contatti, tramite l’invio di contenuti di valore a intervalli regolari, che permettano di mantenere una relazione sana, che porta ad un acquisto o ad un ri-acquisto.

In buona sostanza, investi risorse per creare e inviare contenuti specifici per chi è già un passo avanti, per chi ha mostrato interesse lasciando l’indirizzo di posta e/o il numero di telefono.

I social network. Usati bene però.

Mi dirai di sicuro: “Ma io la pagina Facebook del mio brand ce l’ho già e anche il profilo Instagram”.

Bene, ma cosa pubblichi? Solo foto di prodotto e offerte di stagione?
Hai attivato lo shopping di Instagram e Facebook collegati al tuo e-commerce?
Racconti i tuoi prodotti e li contestualizzi negli ambienti e negli usi abituali del tuo target di clienti?

Se non lo fai, non stai facendo content marketing per portare vendite al tuo e-commerce.

Il segreto è preparare un piano di distribuzione dei contenuti e… indovina? Produrre i contenuti!

Il formato adeguato. Potere ai video

Chi li produce, se considerato degno di fiducia, può influenzare con i suoi contenuti le decisioni delle persone, anche per quanto riguarda l’acquisto o meno di determinati prodotti. Vuoi un po’ di numeri?

  • Il 73% degli utenti compra dopo aver guardato un video.
  • Nel 14% delle ricerche online i video appaiono fra i risultati.
  • Il 71% degli utenti pensa di capire meglio come funziona un prodotto se questo viene recensito in un video.
  • Il 58% delle persone tende a dare più fiducia agli eCommerce che utilizzano video per promuovere i propri prodotti.

Quel meraviglioso LUI degno di fiducia puoi e devi esserlo tu, ma non dimenticare le testimonianze di persone reali che hanno utilizzato il tuo prodotto e sono soddisfattE del loro acquisto.

Le testimonianze dei clienti brillanti convertono più di tante altre parole. Fossero video ancora meglio.
Quando pubblichi una buona recensione, stai dicendo ai potenziali clienti che altre persone (proprio come loro) apprezzano i tuoi prodotti. Stai ispirando la fiducia nelle persone grazie ad altre persone.